mario-strani

IL PROTON. CAMILLO ROCCHIETTA. INDUSTRIA E PUBBLICITA’ – PINEROLO NEL MONDO

1 Febbraio 2020 – 31 Maggio 2020

Inaugurazione: Sabato 1 febbraio 2020, ore 15.00
Museo di Scienze Naturali “Mario Strani” e Palazzo Vittone

Il Museo di Scienze Naturali “Mario Strani” ha il piacere di invitarvi all’inaugurazione della nuova mostra “Il Proton. Camillo Rocchietta. Industria e Pubblicità – Pinerolo nel  mondo”. È stato possibile realizzare la mostra grazie al contributo di collezioni esterne: Museo della farmacia Picciòla, Accademia Italiana di Storia della Farmacia (AISF). 

L’esposizione sarà dislocata in tre sedi: Museo di Scienze Naturali “Mario Strani”, viale della Rimembranza, 61; Museo Etnografico del Pinerolese (MUSEP), Piazza Vittorio Veneto, 8; Collezione Civica d’Arte Pinerolo, Piazza Vittorio Veneto, 8. 

Il programma del pomeriggio comprenderà:

  • Ore 15.00 saluti istituzionali e conferenza Bagliani presso il Museo di Scienze Naturali “Mario Strani”
  • Ore 17.00 inaugurazione mostre Musep e Collezione Civica d’Arte, a seguire verrà offerto un rinfresco.

UN PO’ DI STORIA

La mostra del “Proton. Camillo Rocchietta. Industria e pubblicità – Pinerolo nel mondo” racconta la storia di Camillo Rocchietta, nato nel 1884, personaggio di spicco della Pinerolo dei primi anni del ‘900. Tra il 1910 e il 1911 nella sua bottega farmaceutica nasce “Il Proton”, un ricostituente per adulti e bambini.Questo era uno sciroppo dal gusto molto dolce a base di potassio, iodio, fosforo e ferro, aromatizzato con olio essenziale di mandarino. Non aveva additivi e l’unico conservante era lo zucchero.

Rocchietta fu in grado di commercializzare la sua invenzione in tutta italia e di esportarla in 52 nazioni grazie ad un uso strategico della pubblicità. Il suo modello verrà più volte citato in trattati stranieri ed italiani.

Credette moltissimo nel messaggio pubblicitario tanto da investirci tutti gli utili del proton. I soggetti delle pubblicità sono sempre ritratti in situazioni felici, si vedono militari pronti a partire, mamme e bambini sorridenti o sportive. Questo per esprimere l’idea che la bellezza è sinonimo di salute.

Il proton costituì un caso unico nella storia della pubblicità farmaceutica, sia per la sua vita commerciale, sia perché vi si dedicarono famosi artisti dei primi anni del ‘900.

L’idea della mostra nasce dall’incontro con Maristella, nipote di Camillo Rocchietta, che ci ha affascinati con i suoi racconti e ci ha supportati nel lavoro di ricerca. 

LE COLLEZIONI

Il Museo della Farmacia Picciòla a Vercelli, in via Galileo Ferraris, 24,  viene inaugurato nel 2014. Al suo interno possiamo trovare l’arredamento e gli oggetti appartenenti alla Farmacia Picciòla di Trieste fondata nel 1799, ed è stata arricchita da innumerevoli oggetti, soprammobili e libri attinenti alla farmacia piemontese, tra i quali: bilancini, aerosol a spirito, mortai, pestelli di marmo di ogni misura, alambicchi, vasi (epoca ‘700-‘800)etc. e sono inoltre visionabili articoli, documentazione storica, volumi scientifici e libri di letteratura. Il museo racconta l’evoluzione della farmacia in 200 anni anni di storia.

L’Accademia Italiana di Storia della Farmacia (AISF) è stata fondata nel 1950 da storici farmacisti, rappresentanti degli Ordini Professionali e dell’Università, è riconosciuta a livello internazionale e negli anni ha contribuito a promuovere la storia del farmaco, della farmacia e dei farmacisti. L’Accademia ha per fine la diffusione e l’incremento degli studi storico-farmaceutici in tutti i loro aspetti e rapporti con le scienze affini e la tutela e la salvaguardia del patrimonio storico artistico della farmacia italiana.

Durante l’inaugurazione della mostra “Il Proton. Camillo Rocchietta. Industria e Pubblicità – Pinerolo nel  mondo” l’ingresso sarà gratuito presentando all’entrata l’invito allegato.

Vi aspettiamo numerosissimi!

Lo Staff del Museo

UN SETTEMBRE RICCO DI EVENTI!!

by admin on

Buongiorno a tutti!
È arrivato Settembre e con esso tantissimi eventi al Museo Mario Strani!

– Sabato 14 settembreDOG ART COLLECTION
Una giornata all’insegna del migliore amico dell’uomo, dove potrete ascoltare diverse conferenze su vari temi.
11.30: Inaugurazione mostra fotografica (proiezione slide)  
15.30 : Conferenza cinofila  “L’addomesticazione del cane dalla preistoria alla pet-terapy”. Relatrice: Daniela Maffei (giudice ENCI)
16.30 :  Approfondimento della mostra  fotografica  tenuto da Giuseppe Fornara.
17.30 : Conferenza  Cinofila  “Dalla sopravvivenza al benessere, anche emotivo, che il rapporto uomo-cane ha creato”. Relatrice: Daniela Maffei.

– Sabato 21 e Domenica 22 SettembreBOTANICART
Siete tutti invitati a BotanicArt! Il primo progetto di Multi Laboratorio e Condivisione di Tecniche e Pratiche Artigianali ispirate alla Natura e alla Botanica.
Botanicart è un evento concepito da un gruppo di giovani Donne Artigiane, Artiste e Libere Professioniste amanti delle arti e delle tecniche artigianali.
Nasce così il desiderio di condividerle e sperimentarle assieme al pubblico che proverà in questi due giorni nuove e antiche tecniche artigianali che parlano di Natura e Botanica, espressioni artistiche e interiori, la conoscenza delle erbe officinali e lo stare in relazione con noi stessi/e e gli/le altri/e, con i piedi nudi nell’erba o con le mani nella Terra.
Potete trovare il programma completo della giornata sul sito dell’evento: https://botanicartlab.wordpress.com/botanicart_programma_2019/

– Sabato 28 Settembre: Inaugurazione della mostra “IL CIELO SULL’ACQUA – GLI UCCELLI DELLE ZONE UMIDE
La vita, gli ambienti e le migrazioni degli uccelli acquatici, con cenni di ornitologia, birdwatching e inanellamento. Da un’idea di Dario Olivero e del Parco Fluviale Gesso e Stura, con i video di Nino Perassi e Sandro Armand Hugon.
A breve maggiori informazioni sull’evento.

Inoltre vi ricordiamo che il Museo Mario Strani è entrato a far parte del MUPI.
Il MUPI è il Sistema Museale di Pinerolo che mette in rete tutti i Musei cittadini e le loro collezioni con una gestione coordinata dei servizi per proporre un’offerta  culturale integrata e rendere accessibile il patrimonio storico, artistico e archeologico cittadino con un unico biglietto di ingresso ed un unico orario di apertura.
I visitatori potranno accedere ai musei civici e ai vari eventi comprando una tessera nominativa al costo di 5 euro. La MUPI card ha la durata di 365 giorni dalla data di acquisto, sarà gratuita per i possessori dell’abbonamento musei, gli under 18, gli over 65 e le altre gratuità previste dalla legge.
Durante gli eventi sopra elencati l’ingresso al museo sarà gratuito presentando all’entrata l’invito allegato.

Vi aspettiamo numerosissimi!!!!

TIZIANA TREVISI – “COESISTENZE”

by admin on

Inaugurazione mostra
Domenica 24 marzo 2019
Ore 16.00

Dalle escursioni sulle montagne, dalle passeggiate nei boschi e in genere dal contatto con la natura colgo spunti e riflessioni per i miei quadri che ritraggono la semplicità e la modestia della natura: l’albero, immagine della vita, la sua forma sempre unica evolve con il suo vissuto, registra le sue tracce, il ricordo delle sue esperienze. Il bosco è da sempre un luogo magico e misterioso abitato da gufi, civette e assioli; la natura dialoga con la presenza dell’uomo ricca di storia e di cultura: i rami degli ulivi si intrecciano alle colonne del tempio di Agrigento, agli antichi capitelli e agli archi della medievale Toirano o alle bifore dell’abbazia di Thoronet.”

Tiziana Trevisi nasce a Torino nel 1957, vive e dipinge a Roletto. Dagli anni ’90 segue corsi di disegno, pittura e ceramica partecipando a mostre collettive e personali. Dopo il ritiro dall’attività lavorativa, svolta prevalentemente presso l’Università degli Studi di Torino, si dedica a tempo pieno alla pittura.

La mostra sarà visitabile fino al 7 luglio, negli orari di apertura del museo.


"Dalle escursioni sulle montagne, dalle passeggiate nei boschi e in genere dal contatto con la natura colgo spunti e riflessioni per i miei quadri che ritraggono la semplicità e la modestia della natura: l'albero, immagine della vita, la sua forma sempre unica evolve con il suo vissuto, registra le sue tracce, il ricordo delle sue esperienze. Il bosco è da sempre un luogo magico e misterioso abitato da gufi, civette e assioli; la natura dialoga con la presenza dell'uomo ricca di storia e di cultura: i rami degli ulivi si intrecciano alle colonne del tempio di Agrigento, agli antichi capitelli e agli archi della medievale Toirano o alle bifore dell'abbazia di Thoronet."  


Tiziana Trevisi nasce a Torino nel 1957, vive e dipinge a Roletto. Dagli anni '90 segue corsi di disegno, pittura e ceramica partecipando a mostre collettive e personali. Dopo il ritiro dall'attività lavorativa, svolta prevalentemente presso l'Università degli Studi di Torino, si dedica a tempo pieno alla pittura.
La mostra sarà visitabile fino al 7 luglio.

Mario Strani al Fungo d’Oro 2018

by admin on

Mario Strani al Fungo d’Oro 2018

Martedì 23 ottobre, ore 21.00

Museo di Scienze Naturali Mario Strani

Riparte il Fungo d’Oro arrivato alla XX edizione. Dopo tre anni riprende questo tradizionale appuntamento di inizio autunno.
In occasione di questo evento, al Museo Civico di Scienze Naturali “Mario Strani”, si terrà la conferenza “Il “perché” del collezionismo scientifico e la collezione micologica di Mario Strani: perché 3000 funghi di gesso” a cura di Massimo Martelli.

Fungo d'Oro 2018

Fungo d’oro 2018

CREATURE NEL BUIO
Fotografie di VALENTINA BALESTRA e ENRICO LANA

Le grotte ed i loro curiosi abitanti tra bellezza e mistero

 

Inaugurazione: Domenica 14 ottobre, ore 15.30, al Museo Civico di Scienze Naturali “Mario Strani”
La mostra sarà visitabile fino al 10 febbraio 2019.

 

Lontano dai raggi del sole, nelle profonde fratture della roccia, la vita si manifesta con forme inconsuete, talvolta favolistiche.
Dove non c’è luce, gli occhi non servono e sono stati riassorbiti: il loro codice genetico è stato rielaborato e trasformato, durante milioni di anni di evoluzione, in forme adattate all’oscurità come organi tattili, antenne e zampe allungate.
Anche i pigmenti, che proteggono dalla parte nociva della luce solare, sono andati perduti e prevalgono i toni biancastri o ambrati, il colore naturale della cuticola degli insetti e altri artropodi.
Nelle cavità sotterranee a misura d’uomo, naturali o artificiali, possiamo incontrare e studiare queste forme di vita e documentare pazientemente la loro presenza grazie alla fotografia.
Con le loro immagini, Valentina Balestra ed Enrico Lana, cercano di trasmettere non solo le loro conoscenze ma anche le loro emozioni in un mondo unico ancora tutto da scoprire.

 

Creature nel Buio

Creature nel Buio – Fotografie di Valentina Balestra ed Enrico Lana

La Notte delle Muse al Museo di Scienze Naturali Mario Strani!

I musei di Pinerolo invadono la città con eventi, mostre e concerti per il secondo anno!
Quest’anno l’evento torna più interessante che mai!

 

VENERDI’ 25 MAGGIO:

Ore 21.30: Letture nel parco, a cura di LaAV – Letture ad Alta Voce (circolo di Torre Pellice)
La bellezza di un parco cittadino che si fonde con il piacere della lettura. La magia della narrazione e lo splendore della natura. Come cominciare al meglio la serata?
Ore 22.30: “Mi abbatto e sono felice“, di e con Daniele Ronco – Mulino ad Arte
Il primo e unico spettacolo eco-sostenibile della storia del teatro va in scena nella cornice unica di Villa Prever.
Ore 23.30: Inaugurazione della mostra “UN SORRISO PER CAPRILLI”, esposizione di vignette sul tema della cavalleria risalenti all’epoca delle innovazioni di Caprilli, dalla collezione privata di Massimo Martelli (Direttore del Museo di Scienze)
Ore 23.40: visite guidate al Museo ed alla Mostra Insetti, Insetti e ancora Insetti!, con la preziosa collaborazione del curatore Giuseppe Fornara.

 

SABATO 26 MAGGIO:

Ore 15.00 – 18.00: apertura straordinaria del Museo

 

DOMENICA 27 MAGGIO:

Il Museo si sdoppia!

Mentre una parte di noi sarà a MineraLuserna, gli altri si appresteranno a vivere la CACCIA AL TESORO A PREMI “CHI HA RUBATO I CAVALLI DEL CAPITANO?”
Ore 10.30 – 13.00 e 14.00 – 18.00: Una sorprendente caccia al ladro da svolgere visitando tutti i Musei Civici di Pinerolo ed il Museo storico della Cavalleria.
Iscrizione: ore 9.30 presso l’atrio di Palazzo Vittone, con un contributo di € 5.00 a gruppo (minimo 2, massimo 4 componenti). L’indagine si svolgerà dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, termine per la consegna della soluzione; la premiazione avrà luogo alle 18.00 presso Palazzo Vittone.
Per informazioni su quest’ultima attività: tel. 0121.794382 (dal lunedì al venerdì, 9.00 – 12.30)

Vi aspettiamo numerosissimi!

La notte delle muse 2

La notte delle muse 2

IL COLLEZIONISMO SCIENTIFICO E LA COLLEZIONE MICOLOGICA DI MARIO STRANI: PERCHE’ 3000 FUNGHI DI GESSO

A cura di Massimo Martelli, Direttore del Museo di Scienze “Mario Strani”

Mercoledì 23 maggio, ore 17.00
Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

Come può succedere che venga in mente di passare la vita a realizzare migliaia di funghi di gesso? Per occuparsi di scienza occorre avere uno sviluppato senso dello humour. Altrimenti non si riesce a passare la vita a scoprire che quello che il giorno prima sembrava verissimo era in effetti un cumulo di errori. Lo stesso vale per i mezzi che si usano per fare le scoperte. Occorre inventarsi cose apparentemente strane che occorrono per sviluppare conoscenza.
La collezione di Mario Strani ci offre un’opportunità particolare. (Ri)scoprire lo scopo originale delle collezioni scientifiche che NON sono state inventate per fare la gara a chi ha più pezzi o più belli. Scopriremo come la (apparente) follia di un uomo si trasforma in uno strumento di ricerca.

I Funghi del Dottor Strani

INSETTI, INSETTI e ANCORA INSETTI!

by admin on

INSETTI, INSETTI e ANCORA INSETTI

Inaugurazione domenica 11 marzo, ore 15.30
Visitabile fino al 10 giugno
Il Museo di Scienze Naturali Mario Strani di Pinerolo ha il piacere di invitarvi domenica 11 marzo, ore 15.30, all’inaugurazione della nuova mostra INSETTI, INSETTI ED ANCORA INSETTI.
La mostra, a cura di Giuseppe FORNARA e dello staff del Museo, intende valorizzare le diverse collezioni private che sono confluite nel corso del tempo a formare quella del museo. Il progetto scientifico, nato per rivalutare e riscoprire la raccolta entomologica del museo appositamente restaurata, verterà principalmente sui Lepidotteri, piccole meraviglie della natura. Per la giornata, e solo per la giornata, verranno mostrati una serie di insetti viventi.
Il lavoro scientifico verrà accompagnato dai lavori dell’illustratrice Cinzia SANTI (Moncalieri, 1987; vive e lavora ad Asti, e si possono vedere i suoi lavori su Facebook: Polka Dots Empire), presenti in mostra e direttamente tratti dall’attenta osservazione della collezione.
Inoltre verranno presentati i risultati dell’alternanza scuola-lavoro con il Liceo Artistico Michele Buniva, in cui i ragazzi si sono cimentati da una parte con la documentazione dei lavori di restauro e dall’altra con una serie di opere ispirate al mondo degli insetti, presenti anche queste in mostra.
L’appuntamento sarà dalle 15.30, quando Giuseppe Fornara accompagnerà i visitatori in una visita guidata attraverso il fantastico mondo degli insetti. Ma gli appuntamenti entomologici non finiscono qui: mercoledì 14 marzo, ore 21.00, in occasione degli appuntamenti di Scienza&Dintorni, il curatore della mostra  ci proporrà un approfondimento sui Coleotteri coprofagi, un aspetto poco conosciuto dell’ecosistema, un microcosmo di viventi incredibilmente complesso e affascinante. Per la serata, Fornara porterà alcuni rari esemplari della sua collezione privata.
Vi aspettiamo numerosi!
Lo staff del Museo

Insetti, insetti e ancora insetti!
inaugurazione mostra 11 marzo

Mario Strani: la lotta contro i pregiudizi

by Marco Cipollone on

L’attività scientifica di Mario Strani l’ha portato a frequenti scontri con l’infinità di pregiudizi e luoghi comuni di cui la società umana è intrisa. Ha lottato per evidenziare quanto è pericoloso credere ciecamente in concetti clamorosamente sbagliati e illustrare l’importanza del metodo scientifico.